IL PRIGIONIERO – Poesia di Simone Morana Cyla © 2011

Il Prigioniero

È il grido di questa mia anima
che piange senza far rumore
è coperta dalla ruggine
non emana più calore.

Anoressica di vita
sembra ingorda di tristezza
cavalca il mio dolore
amplificando l’amarezza.

Al mio fianco una finestra
là fuori c’è chi corre
è strana la visione
quando si è dietro le sbarre.

L’involucro è ferito
ed ogni giorno perdo anni
lo specchio che ho davanti
evidenzia solo i danni.

Il momento del giudizio
si fa sempre più vicino
le lacrime nascondo
mentre faccio il triste inchino.

Mi stringo fra le braccia
per cercare un po’ di affetto
raccolgo briciole di luce
e nel silenzio aspetto.

Simone Morana Cyla

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...